Viaggiare senza barriere a Firenze. Visitare Santa Maria del Fiore

Visitare la città di Firenze e viaggiare senza barriere è possibile.

Alcuni dei musei fiorentini sono impegnati da anni per rimuovere le barriere percettive-sensoriali e architettoniche difficili da superare in  una città rinascimentale come Firenze e per permettere a tutti di ammirare e godere delle sue meraviglie.

Santa Maria del Fiore è la chiesa simbolo di Firenze e per anni è stata la chiesa più grande di Europa. Iniziata a costruire nel 1296 da Arnolfo di Cambio è stata consacrata il 25 marzo 1436 .

Se volete un assaggio della storia della costruzione della chiesa raccontata da guide ufficiali di Firenze cliccate qui

Viaggiare senza barriere :  Santa Maria del Fiore

Ingresso : L’area pedonale esterna ha pavimentazione in lastre di pietra, in certi tratti irregolare. Il sagrato del Duomo che precede l’ingresso principale è raggiungibile solo tramite 4 scalini, mentre l’ingresso riservato ai visitatori con mobilità ridotta si trova alla Porta dei Canonici, posta sulla navata destra, lato sud, a circa 150 metri.

La porta dei Canonici è accessibile tramite rampa, in cemento, dotata di corrimano ad entrambi i lati, lunga 510 cm. La soglia, in granito , al varco di ingresso è larga 42 cm e presenta:
uno scalino interno con altezza circa di 5-6cm
uno scalino esterno alto circa 4,5-5,5 cm.

Interno: percorribile anche da visitatori in sedia a ruote.

Biglietteria: di fronte alla Porta dei Canonici, raggiungibile attraverso tre scalini di altezza variabile fra 13,5 cm e 16,5 cm. La porta è automatica e scorrevole e il banco è alto 90 cm.

La biglietteria con accesso prioritario ai visitatori con disabilità, si trova all’interno del Museo dell’Opera del Duomo, in Piazza del Duomo.

Cupola del Brunelleschi

É possibile salirci solo a piedi passando per una porticina in fondo alla navata sinistra della Cattedrale e salendo 463 scalini.

Basilica di Santa Reparata

Vi si accede dall’ interno del Duomo, scendendo alcuni gradini. Pannelli video in lingua italiana ed inglese supportano la visita.

Campanile di Giotto

Per salire fino alla cima va percorsa una scala di 414 scalini.

Report sul turismo senza barriere

I report sulla accessibilità dei musei fiorentini vengono redatti dalla associazione onlus Handy Superabile,  impegnata nella promozione di progetti per il “turismo superaAbile”.

Per chi si ferma a Firenze per qualche giorno e cerca un alloggio senza barriere, Residenza de Boni potrebbe essere il luogo ideale per soggiornare durante le vostre vacanze a Firenze