Viaggiare senza barriere. I percorsi museali per disabili di Palazzo Vecchio

Viaggiare senza barriere a Firenze seguendo i percorsi museali per disabili ideati per rendere il turismo accessibile a tutti. Una città che lavora continuamente per cercare di rimuovere le barriere architettoniche in modo che tutti possano godere delle nostre meraviglie.

Palazzo Vecchio, simbolo della città e sede del suo governo, è uno dei palazzi più antichi di Firenze che ha creato percorsi specifici per chi ha esigenze particolari:

Viaggiare senza Barriere: Palazzo Vecchio

Per i visitatori con diverse abilità motorie

Ingresso: raggiungibile in piano su Via dei Gondi, Cortile della Dogana.
Percorsi interni: in piano, con rampa, montascale o con ascensore. Il mezzanino, il camminamento di ronda e la torre, non sono accessibili ai visitatori su sedia a ruote.
Bagno piano terra: larghezza porta 83 cm, wc dotato di maniglione.

Per i visitatori non vedenti e ipovedenti sono disponibili visite guidate  a cura dell’Associazione MUS.E.

Per i visitatori sordi è disponibile una videoguida in LIS (Lingua dei Segni Italiana) e visite guidate dedicate  a cura dell’Associazione MUS.E.

Il report con informazioni sull’accessibilità è stato realizzato da Handy Superabile un’associazione onlus, impegnata nella promozione dei progetti per il “turismo superaAbile”.

L’associazione Handy Superabile ci ha anche aiutato a rendere il nostro appartamento, Residenza de Boni a Firenze, il più accessibili possibile a tutti gli ospiti con esigenze particolari.