Cose da non perdere a Firenze. Alla scoperta delle Buchette del Vino

Cose da non perdere a Firenze: oggi le nostre guide turistiche di Firenze ci accompagnano a scoprire le Buchette del Vino.

Piccole buchette nei muri antichi di alcune facciate dei palazzi di Firenze. Una porticina in legno che si apre su una tradizione fiorentina vecchia di 500 anni.

Cose da non perdere a Firenze: alla scoperta delle buchette del vino

È da queste buchette che i proprietari terrieri dal 1500, con il permesso di Cosimo dei Medici, cominciano a vendere il proprio vino. Il fiasco veniva passato attraverso la fessura che dava nella cantina della casa di residenza di nobili famiglie. Con il tempo le buchette del vino furono usate non solo per i fiaschi ma anche per vendere un bicchiere di vino o per fare beneficenza di generi alimentari.

Per i ricchi terrieri era una pratica piuttosto redditizia dato che la vendita del vino tramite le buchette non era soggetta alla tassazione e potevano così evitare l’intermediazione degli osti e vendere a prezzi più bassi.

Nel 1643  furono molto efficaci contro la diffusione della peste poiché chi vendeva il vino poteva astenersi da qualsiasi contatto esterno. Nel 2020 c’è stato chi ha deciso di provare a rimettere in uso alcune delle pochissime buchette ancora utilizzabili.

Se vieni a visitare Firenze nel tuo prossimo viaggio , magari avrai l’occasione di immergerti nella storia e di acquistare il tuo bicchiere di vino direttamente da una delle originali buchette del vino.

Oggi a Firenze si contano più di 100  buchette nel centro di Firenze e se volete divertirvi a cercarle durante il vostro soggiorno in città  vi lasciamo qui alcuni indizi su dove trovarle o se preferite essere guidati potete prenotare un tour con le nostre guide ufficiali di Firenze.

Se cerchi tutte le cose da non perdere  a Firenze noi possiamo darti tanti suggerimenti

Fatevi accompagnare nella storia della nostra città!